sabato 17 marzo 2012

Frangetta, il taglio di capelli della stagione!


Circa un anno fa mi sono convertita alla frangia e da allora non mi sono mai pentita una sola volta della scelta!
Primo la frangetta ringiovanisce, dà a tutte un appeal sbarazzino e easy da ragazzina; secondo dà la possibilità di rimediare a qualche piccolo difetto del viso, nel mio caso le sopracciglia, un po' irregolari nella forma.
La frangia torna di gran moda quest'anno, spetta solo a noi scegliere quella più adatta al nostro viso senza dover stravolgere il taglio attuale. Eh si la frangia va bene se sei riccia o liscia, se hai i capelli lunghi o corti, la puoi scegliere tutta dritta, alta fino a quasi metà testa, tipo manga giapponese (io ce l'ho così), puoi decidere per una frangia scalata lievemente mossa, o una via di mezzo tra una frangia e un ciuffo lungo.
 
Per quanto riguarda il colore ritengo doverosa una precisazione, perché se si opta per una frangia liscia dritta e tutta uguale, allora il colore è ininfluente, ma se optate per taglio e frangia scalati e molto sfilati ecco che il biondo è il colore ideale, in quanto sulle more il gioco di sfumature si perderebbe per lo sfondo scuro, idem con certi toni rossi intensi e cupi.
Se siete bionde o castane chiare un bel taglio sfilato, corto e con ciuffo sarà l'ideale, invece se siete morette lasciatevi tentare dal vecchio caro carré alla Valentina di Guido Crepax, che nell'immaginario maschile resterà sempre un taglio sensuale e malizioso!
Per le rosse preferisco una frangia classica anche un po' corta, ma che valorizzi il resto del taglio e lo splendido colore delle chiome fulve in contrasto con la carnagione chiara!
 


 

 
Per quanto riguardai i capelli corti con la frangetta, sono in assoluto la mia passione, mi taglierei i capelli oggi stesso se solo avessi la costanza di tenerli in ordine! I tagli corti sono belli, ma impegnativi, e se poi i capelli vi crescono in fretta come i miei, allora ogni tre settimane bisogna ritoccare il taglio, e per me è davvero troppo! Posso passare ore dall'estetista, in bagno poi trascorro giornate intere tra creme e cremine, ma dalla parrucchiera non riesco proprio a stare più di mezz'ora... E pensare che la mia parrucchiera è una santa! L'unica accortezza nello scegliere la frangia sarà la forma del viso, bisognerà evitare che metta in evidenza un viso troppo tondeggiante o che se scelta molto corta non dia un senso di lunghezza a volti già di per sé allungati o troppo sottili.
Infine se vi sentite molto alternative,  e con una passione per la pop art, ispiratevi alle factory girl, Edie Sedgwick e Nico dei Velvet Underground, muse di Andy Warhol negli anni '60.
Siete più contemporanee e un po' punk rock? Beh allora copiate Mara Rooney, alias Lisbeth Salander nella trasposizione cinematografica di 'uomini che odiano le donne'. Vi sentite pin up con risvolti burlesque?! Allora il vostro obbiettivo sarà una frangia alla Dita Von Teese!

Ho scritto il post ascoltando 'venus in furs' dei Velvet Underground... Si comincia con una frangetta e si finisce in musica :-) 

http://youtu.be/7WLvFvl8qPY



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...